Obiettivo del Gruppo Cassa depositi e prestiti è avviare entro fine anno la realizzazione di 2.000 alloggi nel territorio di Roma Capitale con un investimento di circa 200 milioni di euro.

Roma, 13 luglio 2016 – Ha preso il via il Fondo Housing Cooperativo Roma, prima piattaforma di investimento nell’ambito del Sistema Integrato dei Fondi per la realizzazione di interventi di social housing sul territorio di Roma Capitale.

Il Fondo, promosso da InvestiRE SGR, il cui maggior investitore è il fondo FIA - Fondo Investimenti per l’Abitare gestito da CDP Investimenti Sgr (Gruppo Cassa Depositi e Prestiti), ha l’obiettivo di realizzare a Roma appartamenti da mettere a disposizione a canoni inferiori a quelli di mercato, progetto portato avanti in partnership con le cooperative locali aderenti a Legacoop, storicamente impegnate nella promozione e nella gestione sul territorio di iniziative di edilizia residenziale sociale.

La collaborazione tra Legacoop Abitanti e il FIA è attiva da tempo e in altre regioni quali Piemonte, Lombardia, Emilia, Toscana, Umbria e Puglia dove le Cooperative aderenti a Legacoop hanno promosso Fondi per la realizzazione di alloggi sociali.

La pipeline di investimento del Fondo è costituita da 11 iniziative ubicate a Roma, di proprietà delle cooperative per un investimento complessivo pari a circa 50 milioni di euro e un totale di 380 alloggi sociali, in prevalenza con vincolo di locazione a lungo termine, mediamente di 25 anni, con canoni di locazione tra i 5 e i 6 €/mq/mese.

Il Fondo, la cui durata è prevista in 30 anni, ha un obiettivo di raccolta di equity di 45 milioni di euro, che verranno sottoscritti per cassa da CDPI Sgr S.p.A. attraverso il fondo FIA - con una quota di partecipazione intorno al 70% - e in natura dalle cooperative locali.

Il primo closing è stato effettuato in data 8 luglio u.s. attraverso l’apporto delle iniziative di Borghesiana e Longoni, di proprietà del Consorzio Cooperative di Abitazione AIC (“AIC”). Investire Sgr sta continuando l’attività di scouting e strutturazione di operazioni sul territorio di Roma che potranno aggiungersi all’attuale perimetro di investimento, con l’obiettivo di raggiungere nel territorio di Roma risultati analoghi a quanto già fatto in altri contesti, con diverse migliaia di appartamenti già in corso di realizzazione anche mediante riqualificazione dell’esistente.

Il Fondo Housing Cooperativo Roma costituisce la prima delle tre piattaforme di investimento deliberate da CDPI Sgr per conto del FIA nel territorio di Roma Capitale, per un totale di circa 200 milioni di euro di investimento e 2.000 alloggi; per le altre due iniziative (piano di riqualificazione di Santa Palomba e piano di recupero della Muratella) si prevede l’avvio entro la fine dell’anno.